Commento

 

Quello che la Bibbia dice di... Chi è salvato?      

Da Rev. John Odhner (machine translated into italiano)

Christ the Redeemer statue in Rio de Janeiro, aerial view

C'è una tendenza comune con le persone a dare giudizi negativi sulle altre persone. Nelle scuole superiori questa tendenza si manifesta nelle cricche. Alcuni ragazzi popolari entrano in un gruppo e gradualmente cominciano a pensare di essere migliori degli altri perché sono più simpatici. I bambini che non sono "dentro" possono diventare oggetti di pietà, o di disprezzo, o anche di scherzi crudeli. In un modo o nell'altro la cricca emette un sottile giudizio sugli altri come una classe inferiore di esseri umani.

La stessa tendenza a guardare gli altri dall'alto in basso si manifesta in varie religioni. Alcuni gruppi religiosi diventano così egocentrici da credere che nessuno di una fede diversa possa andare in paradiso. Se portato all'estremo, questo tipo di atteggiamento è molto più crudele delle cricche di adolescenti snob.

Gli insegnamenti della Bibbia sono in netto contrasto con questo. Per cominciare, la Parola di Dio ci dice che non dobbiamo etichettare le persone come "salvate" o "peccatrici". Gesù disse,

"Non giudicate, che non siate condannati. Perché guardi la pagliuzza nell'occhio di tuo fratello, ma non consideri la trave nel tuo occhio?". (Matteo 7:1, 3)

Il discepolo James ha detto così: "C'è un solo Legislatore, che è capace di salvare e di distruggere. Chi sei tu per giudicare un altro?" (Giacomo 4:1)

Quando il Signore era sulla terra, un atteggiamento di giudizio era prevalente tra i capi della Chiesa. Molti pensavano che quando il Messia sarebbe venuto, avrebbe salvato gli ebrei, e non altri. Quando Gesù venne, lo condannarono per essersi associato sia con i non ebrei che con gli ebrei.

Gesù ha scoraggiato questo tipo di atteggiamento. Una volta parlava con alcune persone che "confidavano in se stesse" di essere salvate e altre no. Ha chiesto loro di prendere in considerazione due preghiere: "Dio, ti ringrazio di non essere come gli altri uomini" e "Dio, sii misericordioso con me, peccatore! Gesù lodò l'uomo che pensava di essere un peccatore. (Luca 18:9-14)

È meglio pensare a te stesso come un peccatore che pensare di essere salvato.

Ricorderete anche la parabola del buon samaritano che si fermò ad aiutare il ferito sul ciglio della strada. Anche se questo samaritano era di fede "sbagliata" (dal punto di vista ebraico), Gesù disse che il samaritano doveva essere amato come vicino, perché era un uomo buono. Infatti, Egli ha detto che una persona che vuole la vita eterna dovrebbe essere come questo samaritano (Luca 10:29-37), anche se il samaritano non era né cristiano né ebreo. Gesù ha visto - e vede - ciò che c'è nel cuore di una persona, non solo la chiesa a cui si appartiene.

La Bibbia afferma chiaramente che è il modo in cui una persona vive, non solo ciò in cui crede, che determina se va in paradiso o meno. Gesù disse: "Non tutti quelli che mi dicono: 'Signore, Signore', entreranno nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli". (Matteo 7:21)

Di nuovo, "Egli ricompenserà ciascuno secondo le sue opere". (Matteo 16:27)

"Coloro che hanno fatto il bene - dice - andranno "alla risurrezione della vita, e coloro che hanno fatto il male, alla risurrezione della condanna". (Giovanni 5:29)

Poiché la vita di una persona, non solo la sua fede, determina la sua sorte eterna, Gesù predisse che molti cristiani non si sarebbero salvati, perché avevano vissuto una vita malvagia.

"Molti mi diranno in quel giorno: 'Signore, Signore, non abbiamo forse profetizzato nel Tuo nome, scacciato i demoni nel Tuo nome e fatto molte meraviglie nel Tuo nome? E allora dichiarerò loro: 'Non ti ho mai conosciuto: vattene da Me, tu che pratichi l'illegalità! (Matteo 27:22-23, Luca 13:25-27)

Uno dei motivi per cui un non cristiano può essere salvato, è che può amare il prossimo. Chi ama veramente il prossimo ama anche Cristo, anche se non se ne rende conto. Gesù disse: "Nella misura in cui avete servito uno di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a Me". (Matteo 25:40)

La fede in Gesù, senza amore per il prossimo, non ha senso.

"Anche se ho tutta la fede, per poter rimuovere le montagne, ma non ho amore, non sono niente". (1 Corinzi 13:2)

L'amore autentico, invece, è segno che una persona conosce il Signore nel suo cuore, indipendentemente dalla religione che professa all'esterno.

"L'amore crede in tutte le cose". (1 Corinzi 13:7)

"Chi fa il bene è di Dio, ma chi fa il male non ha visto Dio". (3 Giovanni 1:11)

"Amiamoci l'un l'altro, perché l'amore è di Dio, e chiunque ama è nato da Dio e conosce Dio. Dio è amore, e chiunque dimora nell'amore dimora in Dio, e Dio in lui". (1 Giovanni 4:7-11)

Riassunto:

Alcune chiese cristiane lo insegnano: Solo i cristiani si salvano.

Cosa dice la Bibbia (e cosa insegna la Nuova Chiesa cristiana): Le brave persone di tutte le religioni vengono salvate.

Alcuni riferimenti da insegnamenti per la Nuova Chiesa cristiana : Cielo e Inferno 318-328, Divina Provvidenza 326

Usato con il permesso di John Odhner, l'autore di questo utilissimo sito: http://whatthebiblesays.info/Introduction.html

Per continuare a navigare mentre si guarda, riprodurre il video in una nuova finestra.

La Bibbia

 

Luca 13:25-27

Studia il significato interno

              

25 Da che il padron di casa si sarà alzato ed avrà serrata la porta, e voi, stando di fuori, comincerete a picchiare alla porta, dicendo: Signore, aprici, egli, rispondendo, vi dirà: Io non so d’onde voi siate.

26 Allora comincerete a dire: Noi abbiam mangiato e bevuto in tua presenza, e tu hai insegnato nelle nostre piazze!

27 Ed egli dirà: Io vi dico che non so d’onde voi siate; dipartitevi da me voi tutti operatori d’iniquità.

     

   Studia il significato interno

Explanation of Luke 13      

Da Rev. John Clowes M.A.

Verses 1-6. That the evil of sin cannot be discovered by any external signs, nor can it be removed but by sincere repentance, and therefore all ought to explore it in themselves, and to desist from it.

Verses 6-10. That to the Jewish nation appertained only the external of the Church, and whereas external worship without internal is not worship, and with the wicked is evil worship, therefore to them there did not appertain any natural good.

Verses 10-14. That the affection of truth in the Church, which was unable to elevate itself to the eternal truth, is rendered capable of elevation, through communication with the Lord's Divine Human principle.

Verse 14. But that they who are principled in external representative worship are offended at such elevation, as being contrary to the law relating to the sabbath.

Verses 15-16. Until they are instructed that the law relating to the sabbath does not prohibit good works, or works done under Divine influence, but evil works, or such as are done under the influence of selfish and worldly love.

Verse 17. Which instruction is rejected by those who are in evils and falsities, but is gladly received by all who are principled in truth and good.

Verses 18-19. For the Church in man begins from a little spiritual good by truth, because at that time he thinks to do good from himself, but as truth is conjoining to love, it increases, so that things intellectual are multiplied in scientifics.

Verses 20-21. Yet this increase cannot be effected but by spiritual combat, which is that of what is false with what is true, in which case what is false is separated, and thus truth is purified.

Verses 22-24. That many learn the doctrines of faith, who are not so obedient as they ought to be to a life of charity.

Verses 25-27. For unless a belief in the doctrines of faith be attended with repentance and the good of life, it is a mere external profession, which cannot open any communication with heaven.

Verses 28-29. So that they who have the knowledges of truth without the love of good perish through direful falsities, whilst they who are in the good of life, of every degree, are of the Lord's Church and kingdom, according to the degree of good in which they are, be it celestial, spiritual, or natural.

Verse 30. For all they who profess the doctrine of faith alone without charity place merit in their works, and thus are not accepted of the Lord like those who are in the good of faith, and who consequently ascribe all merit to the Lord.

Verses 31-32. That the subjugation of the hells, and the glorification of the Lord's Human principle are the most satisfactory proofs of the Lord's Divinity, in opposition to the fallacies of self-derived intelligence.

Verse 33. And that these proofs are in perpetual operation in the Church, in which nevertheless when it becomes corrupt, the Divine Truth is extinguished.

Verse 34. When yet the Lord, in His Divine mercy, is willing to conjoin truth to good in every one, and thus to conjoin every one to Himself.

Verse 35. But man, from his unwillingness to comply with the Divine purpose, deprives himself of all good and truth, since no one can have his understanding opened to the light of spiritual truth, unless his will be disposed to exalt the Divine Human principle of the Lord.

Dalle opere di Swedenborg

Spiegazioni o riferimenti:

Arcana Coelestia 2336, 3069, 3934, 4638, 4769, 6806, 7317, ...

Apocalypse Revealed 157, 176, 501, 531

A Brief Exposition of New Church Doctrine 114

Divine Love and Wisdom 17

Divina Provvidenza 128

Doctrine of Life 2, 30

Cielo e inferno 471

True Christian Religion 567, 723

The New Jerusalem and its Heavenly Doctrine 119


Riferimenti da opere inedite di Swedenborg:

Apocalypse Explained 208, 212, 231, 617, 652, 1187

Divine Wisdom 11

Altro commento neo cristiano

  Le storie e i loro significati:



Salta a versi biblici simili

Salmi 6:9, 119:115

Significati del termine biblico

porta
In a general sense, doors in the Bible represent the initial desires for good and concepts of truth that introduce people to new levels of...

rispondendo
Rispondere" indica generalmente uno stato di ricettività spirituale. In definitiva questo significa essere ricettivi nei confronti del Signore, che cerca costantemente di riversare nei nostri...

dire
As with many common verbs, the meaning of “to say” in the Bible is highly dependent on context. Who is speaking? Who is hearing? What...

Risorse per genitori e insegnanti

Gli articoli qui elencati sono forniti per gentile concessione dei nostri amici della Chiesa generale della Nuova Gerusalemme. Puoi cercare/visualizzare tutta la loro biblioteca sul sito Il sito web di New Church Vineyard.


 Basic Assumptions
Spiritual tasks offer a reflection on a Biblical story and suggest a task for spiritual growth.
Activity | Ages over 18

 Birds in the Word
Sunday School Lesson | Ages 9 - 12

 Our Part and the Lord's Part
What is our part in producing "good fruit" in our lives?
Activity | Ages over 15


Traduci: