Altri ovili

      Da New Christian Bible Study Staff (machine translated into Italiano)

A Chilean gaucho herding sheep.

Altri ovili...

Ci sono più di sette miliardi di persone sulla terra. Il cristianesimo è la religione più grande, con più di 2 miliardi di persone. Il che lascia 5 miliardi che potrebbero chiedersi cosa pensano i cristiani che succederà ai non cristiani?

Nel Vangelo di Giovanni, ci sono sette punti in cui Gesù si paragona a qualcosa di metaforico, talvolta chiamati le 7 affermazioni "Io sono". Alcune di esse possono sembrare piuttosto esclusive. Diamo un'occhiata ai testi:

Qui ci sono tre affermazioni che sono chiare promesse a persone che sono effettivamente cristiane - cioè, credono in questo, e vivono di questo. Non escludono nessuno, ma c'è certamente un'implicazione che questo è IL modo:

"Allora Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: 'Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita'". (Giovanni 8:12)

"Io sono la porta delle pecore Io sono la porta; se uno entra per me, sarà salvato, entrerà e uscirà e troverà pascolo". (Giovanni 10:7, 9)

"Io sono la resurrezione e la vita. Chi crede in me, anche se muore, vivrà". (Giovanni 11:25)

Poi, eccone altri due che fanno una promessa simile, ma che affermano anche che se non accetti Gesù, non sarai salvato:

"Io sono la via, la verità e la vita. Gesù gli disse: "Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me". (Giovanni 14:6)

"Io sono la vera vite. Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo... Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da sé, se non rimane nella vite, così non potete voi, se non rimanete in me. Io sono la vite, voi siete i tralci: Chi rimane in me e io in lui, produce molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Se uno non rimane in me, viene gettato via come un tralcio e appassisce; e gli uomini li raccolgono, li gettano nel fuoco e vengono bruciati". (Giovanni 15:1, 4, 5, 9)

All'inizio del vangelo di Giovanni, c'è una sesta affermazione "Io sono", o in realtà un paio di affermazioni annidate. Hanno due caratteristiche speciali.

Ecco uno dei testi:

"Gesù disse loro: "Io sono il pane della vita. Chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete". E ancora: "Nessuno può venire a me se non lo attira il Padre che mi ha mandato, e io lo risusciterò nell'ultimo giorno". (Giovanni 6:35, 44).

Qui c'è una nuova idea. Il "Padre" attira le persone a Gesù. Questo è un riferimento all'influsso del Divino nella nostra mente, che ci tira fuori dalla nostra palude. Questo "tirare" ci porta ad aprire la Parola, a "venire a Gesù", a cercare una guida spirituale.

In questa stessa storia, in Giovanni 6, Gesù dice anche questo,

"'Io sono il pane vivo disceso dal cielo; se uno mangia di questo pane, vivrà in eterno; e il pane che io darò è la mia carne, che io darò per la vita del mondo....'. Allora Gesù disse loro: 'In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete vita in voi'". (Giovanni 6:35, 41, 48, 51)

Questo era un insegnamento difficile. Sembra che molte persone non capissero che Gesù non stava parlando di carne e sangue letterale. Nei versetti 60 e 66, si dice,

"Molti dei suoi discepoli, quando ebbero udito questo, dissero: "Questo è un detto difficile; chi lo può udire? ... Da quel momento molti dei suoi discepoli se ne andarono e non camminarono più con lui. (Giovanni 6:60, 66)

C'è stata una lunga discussione nella chiesa cristiana sul significato di questo. Gesù stava parlando del suo vero sangue? La sua vera carne? I cristiani dovevano praticare il cannibalismo? No.

Nel pensiero neo-cristiano, stiamo studiando i significati delle parole in senso letterale. Pane e carne si riferiscono al bene. Il sangue o il vino si riferiscono alla verità. Dobbiamo cercare di essere buoni e cercare di imparare la verità. Gesù ci mostrava e ci insegnava.

Ecco un passaggio da una delle opere di Swedenborg:

Poiché tutte le cose spirituali e celesti si riferiscono esclusivamente alla bontà e alla verità, ne consegue che carne significa azione buona che si riferisce alla buona volontà e sangue significa verità che si riferisce alla fede. Al livello più alto, queste parole significano la bontà divina dell'amore del Signore e la verità divina della saggezza del Signore. (La Vera Religione Cristiana 706)

Ci sono molti più dettagli in quella sezione di cui sopra, nei seguenti; essi basano in modo convincente questa interpretazione su molti passi della Bibbia. Vale la pena leggerli!

Tornando alle affermazioni "Io sono"... ecco la settima. Mostra un po' di ecumenismo:

"Io sono il buon pastore.... Io sono il buon pastore, e conosco le mie pecore, e sono conosciuto dalle mie.... E ho altre pecore che non sono di questo ovile; anch'esse le devo condurre, ed esse ascolteranno la mia voce; e ci sarà un solo ovile e un solo pastore." (Giovanni 10:11, 14)

Queste altre pecore sono persone della chiesa spirituale, "quelle guidate e governate dalla verità spirituale e dal bene". Arcana Coelestia 7035.

Oggi, ovunque la gente cerchi la vera saggezza e pratichi un amore genuino verso il prossimo, quelli sono gli "altri ovili". C'è verità e bene spirituale in tutti gli angoli della terra. Dagli albori della consapevolezza spirituale, l'amore e la saggezza del Signore sono fluiti nella mente delle persone - ricevuti debolmente o chiaramente, o a volte per lo più respinti. Quando, in tempi relativamente recenti, le tradizioni orali hanno gradualmente ceduto il passo a quelle scritte, la "Parola antica", come la chiama Swedenborg, si è diffusa in gran parte del mondo abitato. Frammenti di essa furono conservati nell'Antico Testamento e in altri antichi testi sacri.

In Giovanni 10:14Mentre c'è un'aspettativa che gli ovili convergeranno in uno solo, non è squalificante essere in un altro ovile ora. Questo è qualcosa che dobbiamo approfondire. Una persona deve essere cristiana per essere salvata? E se fosse un buon buddista il cui amore dominante è l'amore per il prossimo? O un buon musulmano che cerca di conoscere e fare la volontà di Allah?

Ecco un passaggio sorprendente di Luca:

"...verranno dall'oriente e dall'occidente, dal settentrione e dal mezzogiorno, e siederanno nel regno di Dio; ed ecco, ci sono ultimi che saranno primi, e ci sono primi che saranno ultimi." (Luca 13:23, 28-30)

Anche qui c'è un'utile citazione di rinforzo da Arcana Coelestia 1032:

"Il Signore ha misericordia di tutto il genere umano. Vuole salvare tutti nel mondo intero e attirare a sé tutti gli uomini. La misericordia del Signore è infinita, non si lascia limitare a pochi all'interno della chiesa, ma si estende a tutti gli abitanti della terra".

Come possiamo conciliare i detti che sembrano esclusivi con quelli che sembrano inclusivi? Nel Nuovo insegnamento cristiano, chiunque sia nell'amore del bene, o nell'amore della verità dove c'è il bene, sarà salvato. E riconosciamo che la verità e il bene vengono dal Signore, non da noi stessi. Chiunque, in qualsiasi sistema di credenze, non cerchi l'aiuto di Dio per sfuggire agli amori malvagi e alle false idee, rimarrà bloccato. Chiunque cerchi sinceramente e persistentemente il bene e la verità è nella "chiesa spirituale", cioè in uno degli ovili.

Alcuni ovili hanno pascoli migliori di altri? Sì. Le religioni variano nella quantità di verità che trasmettono, o nella qualità delle pratiche che raccomandano e vivono? Certo che sì. Al New Christian Bible Study, pensiamo che il cristianesimo sia la strada migliore? Sì. È l'unica strada? No. È l'unica destinazione? Forse.

Gesù disse di essere la Via, la Verità e la Vita. Era la Parola in forma umana - la verità spirituale. Non c'è via per la salvezza senza mettersi sulla Via, cercare la Verità e vivere una Vita di bene. Si può iniziare da qualsiasi punto. Man mano che ti avvicini alla cima della montagna, ti avvicinerai al luogo dove la luce è più chiara.


Traduci: