Vera Religione Cristiana #2

By Emanuel Swedenborg

Study this Passage

      |   
/ 853  
  

2. La fede del nuovo cielo e della nuova chiesa nella forma universale è questa: che il Signore ab eterno, che è Jehovah, è venuto nel mondo per soggiogare gli inferni e glorificare il suo umano; e che senza di questo nessun mortale avrebbe potuto essere salvato, e che sono salvati coloro che credono in lui.

Si dice nella forma universale, perché questo è l’universale della fede, e l’universale della fede e ciò che deve essere in tutte e nelle singole cose della fede. E’ un universale della fede che Dio è uno in essenza e in persona, in cui è la Divina Trinità, e che il Signore Dio Salvatore Gesù Cristo è questo Dio. E’ un universale della fede che nessun mortale avrebbe potuto essere salvato se il Signore non fosse venuto nel mondo. E’ un universale della fede che Egli è venuto nel mondo per rimuovere l’uomo dall’inferno, e che lo ha rimosso attraverso combattimenti e vittorie riportate su di esso; così l’ha soggiogato e rimesso nell’ordine, sotto la sua obbedienza. E’ un universale della fede che Egli è venuto nel mondo per glorificare il suo umano che prese nel mondo, cioè per unirlo al suo Divino a quo [da cui procedeva]; così Egli tiene in eterno l’inferno nell’ordine e sotto la sua obbedienza. Poiché questo non poteva essere fatto che per le tentazioni ammesse nel suo umano fino all’ultima di tutte – e l’ultima di tutte fu la passione della croce – perciò egli la subì. Sono questi gli universali della fede per quel che concerne il Signore.

Riguardo all’uomo, l’universale della fede è che creda nel Signore, perché credendo in lui, ha luogo con lui una congiunzione per mezzo della quale acquisisce la salvezza: credere in lui è avere fede che egli salva; è poiché è dotato di questa fede solo chi vive rettamente, perciò credere in lui significa anche vivere nel bene. Il Signore afferma ciò in Giovanni:

La volontà del Padre è questa, che chiunque crede nel Figlio abbia la vita eterna (Giovanni 6:40)

e ancora:

Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; e chi non crede nel Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio dimora su di lui (Giovanni 3:36)

  
/ 853  
  

Many thanks to Fondazione Swedenborg for making this translating publicly available.