Salmi 36

Studie

              |

1 Salmo di Davide, servitore del Signore dato al capo de’ Musici IL misfatto dell’empio mi dice dentro al cuore, Ch’egli non ha timore alcuno di Dio davanti agli occhi.

2 Perciocchè egli si lusinga appo sè stesso, Per venire a capo della sua iniquità, che è pur da odiare.

3 Le parole della sua bocca sono iniquità e frode; Egli non ha più intelletto da far bene.

4 Egli divisa iniquità sopra il suo letto; Egli si ferma nella via che non è buona, Egli non abborre il male.

5 O Signore, la tua benignità arriva infino al cielo, E la tua verità infino alle nuvole.

6 La tua giustizia è simile a monti altissimi; I tuoi giudicii sono un grande abisso. O Signore, tu conservi uomini e bestie.

7 O Dio, quanto preziosa è la tua benignità! Perciò i figliuoli degli uomini si riducono sotto l’ombra delle tue ale;

8 Son saziati del grasso della tua Casa; Tu li abbeveri del torrente delle tue delizie.

9 Perciocchè appo te è la fonte della vita; E per la tua luce noi veggiamo la luce.

10 Stendi la tua benignità inverso quelli che ti conoscono, E la tua giustizia inverso quelli che son diritti di cuore.

11 Non vengami addosso il piè del superbo; E la mano degli empi non mi smuova.

12 Ecco là, gli operatori d’iniquità son caduti; Sono stati sospinti, e non son potuti risorgere.


To many Protestant and Evangelical Italians, the Bibles translated by Giovanni Diodati are an important part of their history. Diodati’s first Italian Bible edition was printed in 1607, and his second in 1641. He died in 1649. Throughout the 1800s two editions of Diodati’s text were printed by the British Foreign Bible Society. This is the more recent 1894 edition, translated by Claudiana.