Salmi 16

Study

              |

1 Orazione di Davide GUARDAMI, o Dio; perciocchè io mi confido in te.

2 Io ho detto all’Eterno: Tu sei il mio Signore; Io non ho bene all’infuori di te.

3 Tutta la mia affezione è inverso i santi che sono in terra, E inverso gli uomini onorati.

4 I tormenti di coloro che corrono dietro ad altri dii, saran moltiplicati; Io non farò le loro offerte da spandere, che son di sangue; E non mi recherò nelle labbra i nomi loro.

5 Il Signore è la porzione della mia parte, e il mio calice; Tu, Signore, mantieni quello che mi è scaduto in sorte.

6 La sorte mi è scaduta in luoghi dilettevoli; Una bella eredità mi è pur toccata.

7 Io benedirò il Signore, il qual mi consiglia; Eziandio le notti le mie reni mi ammaestrano.

8 Io ho sempre posto il Signore davanti agli occhi miei; Perciocchè egli è alla mia destra, io non sarò giammai smosso.

9 Perciò il mio cuore si rallegra, e la mia lingua festeggia; Anzi pur la mia carne abiterà in sicurtà.

10 Perciocchè tu non lascerai l’anima mia nel sepolcro, E non permetterai che il tuo Santo senta la corruzione della fossa.

11 Tu mi mostrerai il sentier della vita; Sazietà d’ogni gioia è col tuo volto; Ogni diletto è nella tua destra in sempiterno.


To many Protestant and Evangelical Italians, the Bibles translated by Giovanni Diodati are an important part of their history. Diodati’s first Italian Bible edition was printed in 1607, and his second in 1641. He died in 1649. Throughout the 1800s two editions of Diodati’s text were printed by the British Foreign Bible Society. This is the more recent 1894 edition, translated by Claudiana.